L’impostazione che si intende dare alla realizzazione della formazione dedicata al mondo dell’agricoltura parte dalla richiesta molto chiara emersa nei “focus group” organizzati nell’ambito dell’attuazione del Progetto LIFE gestire 2020. La formazione deve essere finalizzata ad azioni concrete, coerenti con le finalità del progetto Life IP “Gestire2020” e con il miglioramento economico delle aziende agricole.

A tale scopo si propone di integrare le attività formative tecniche di interesse per l’agricoltore, finanziabili dall’Operazione 1.1.01 del PSR, con alcuni dei contenuti dei moduli formativi dedicati ai temi ambientali nell’ambito del settore agricolo.

Una maggiore consapevolezza e competenza anche su temi apparentemente scollegati dalle pratiche aziendali agricole, può semplificare l’attuazione di certe attività che, quindi, non verrebbero più svolte solo per adempiere ad una normativa (es: Direttiva “Nitrati”, Direttiva “Habitat” ecc.), ma ne verrebbe compresa in modo più completo la motivazione, rendendo più coerente l’attuazione della norma. Inoltre, una capacità di lettura del territorio anche sotto il profilo del suo potenziale naturale, può aumentare l’attrattività delle aziende, specie per le realtà multifunzionali che puntano ad un marketing più verde e in modo autentico.

Si propone di seguito una selezione dei moduli formativi elaborati nell’ambito del progetto Life IP “Gestire2020” che presentano maggiori affinità ai tematismi ed agli argomenti elencati nell’Allegato 1 relativo alle disposizioni attuative dell’Operazione 1.1.01 del PSR.

Nei moduli si fa riferimento esplicitamente ai siti di Rete Natura 2000 (aree riconosciute ai sensi delle Direttive comunitarie “Habitat” e “Uccelli”). Si precisa che le indicazioni dei moduli qui elencati sono valide ai fini di un miglioramento della compatibilità ambientale in generale, anche per aree esterne a Rete Natura 2000. L’unica specificità delle aree in Rete Natura 2000 consiste nel rispetto della specifica normativa.

Nell’ambito dell’Operazione 1.1.01 della Misura 1 del PSR, i progettisti possono integrare i corsi destinati a

  • imprenditori agricoli;
  • coadiuvanti familiari;
  • lavoratori subordinati (è possibile la partecipazione ai corsi anche dei lavoratori subordinati assunti con contratto a tempo determinato, purché i medesimi operino all’interno dell’azienda agricola per tutto il periodo di svolgimento del corso)

attingendo dai contenuti proposti nei seguenti moduli formativi.

Lo sviluppo dei moduli formativi nell’ambito di un corso formativo destinato ad agricoltori deve essere adattato alle necessità ed alle modalità di svolgimento che il progettista ritiene più opportune.

Si prevede di realizzare il 05 febbraio 2019 una presentazione dei percorsi formativi al quale sono invitati i progettisti interessati a rispondere al bando.

Per informazioni relative ai contenuti dei moduli formativi, è possibile rivolgersi alla referente del progetto Cristina Bollini (cristina_bollini@regione.lombardia.it – +390267652469).

Per informazioni relative alle disposizioni attuative operazione 1.1.01 del Programma di sviluppo rurale è possibile rivolgersi al Referente tecnico Maria Gabriella Bocchi (maria_gabriella_bocchi@regione.lombardia.it – +390267655556).

Di seguito si riportano le “Tematiche” (Macrocategorie) contrassegnate con asterisco nell’Allegato 1 alle disposizioni attuative dell’operazione 1.1.01 del PSR, abbinati ai percorsi formativi più affini, fermo restando che i contenuti proposti possono essere liberamente sviluppati.

Per le seguenti “Tematiche” (Macrocategorie):

1. Riduzione delle emissioni di inquinanti in atmosfera

  • Gestione degli effluenti zootecnici rivolta a ridurre le emissioni di ammoniaca
  • Tecniche fitoiatriche per la riduzione e la razionalizzazione dell’impiego degli antiparassitari

2. Efficienza energetica

  • Efficienza energetica di impianti, macchine ed edifici destinati alla produzione agricola

è consigliato il percorso formativo:

PERCORSO INTRODUTTIVO – FONDAMENTI DI ECOLOGIA E IL SISTEMA DI SALVAGUARDIA

Per le seguenti “Tematiche” (Macrocategorie):

1. Nuovi metodi e tecniche di produzione (es. agricoltura biologica, agricoltura conservativa, produzione integrata)

  • Agricoltura biologica
  • Agricoltura integrata
  • Agricoltura conservativa
  • Altre tecniche di gestione agricola a fini ambientali (natura 2000 ecc.)

2. Diffusione delle nuove tecnologie dell’informazione e comunicazione nella gestione aziendale

  • Introduzione di sistemi informatizzati per la razionalizzazione della distribuzione degli effluenti e dei fertilizzanti
  • Introduzione di sistemi informatizzati per la razionalizzazione della distribuzione dei fitofarmaci

3. Modelli e strumenti di sostenibilità aziendale

  • Valorizzazione e gestione delle produzioni di qualità
  • Introduzione di certificazioni aziendali o di sistemi di sistemi informatizzati di valutazione e gestione della sostenibilità finalizzati alla riduzione delle emissioni di gas effetto serra
  • Introduzione di certificazioni aziendali o di sistemi di sistemi informatizzati di valutazione e gestione della sostenibilità finalizzati alla migliore gestione delle risorse idriche, dei fertilizzanti e dei pesticidi

4. Impiego più efficiente dei mezzi tecnici di produzione

  • Metodi e macchine per l’impiego razionale dei fitofarmaci, dei fertilizzanti e dell’acqua di irrigazione

sono consigliati i percorsi formativi:

PERCORSO INTRODUTTIVO – FONDAMENTI DI ECOLOGIA E IL SISTEMA DI SALVAGUARDIA
PERCORSO – RICADUTE POSITIVE DI PRATICHE AGRONOMICHE COMPATIBILI CON ECOSISTEMI

Per le seguenti “Tematiche” (Macrocategorie):

1. Biodiversità, compresa quella naturale (specie e habitat), condizionalità, greening, benessere animale

  • Salvaguardia delle risorse genetiche: la coltivazione di vecchie varietà e/o l’allevamento di razze animali a rischio di estinzione
  • La condizionalità e il greening
  • Interventi e tecniche per il benessere animale

sono consigliati i percorsi formativi:

PERCORSO INTRODUTTIVO – FONDAMENTI DI ECOLOGIA E IL SISTEMA DI SALVAGUARDIA
PERCORSO – RICADUTE POSITIVE DI PRATICHE AGRONOMICHE COMPATIBILI CON ECOSISTEMI
PERCORSO – PRATICHE DI GESTIONE DI HABITAT E SPECIE

Per le seguenti “Tematiche” (Macrocategorie):

1. Biodiversità, compresa quella naturale (specie e habitat), condizionalità, greening, benessere animale

  • Realizzazione, manutenzione e gestione di elementi del paesaggio agrario

sono consigliati i percorsi formativi:

PERCORSO INTRODUTTIVO – FONDAMENTI DI ECOLOGIA E IL SISTEMA DI SALVAGUARDIA
PERCORSO – PRATICHE DI GESTIONE DI HABITAT E SPECIE
LE VALUTAZIONI AMBIENTALI E RN2000: VIA, VAS, VINCA

Per le seguenti “Tematiche” (Macrocategorie):

1. Modelli e strumenti di sostenibilità aziendale

  • Obblighi e opportunità derivanti dalle norme di tutela ambientale dei siti Natura 2000 e delle aree protette

sono consigliati i percorsi formativi

PERCORSO INTRODUTTIVO – FONDAMENTI DI ECOLOGIA E IL SISTEMA DI SALVAGUARDIA
PERCORSO – ATTIVITÀ AGRICOLA IN RN 2000 PIANIFICAZIONE E OPPORTUNITÀ
LE VALUTAZIONI DI INCIDENZA: QUANDO, PERCHÉ E COME

top