Beneficiario coordinatore

Regione Lombardia

La Direzione Generale “Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile” di Regione Lombardia si occupa del coordinamento di Rete Natura 2000 ai sensi del D.P.R. 357/97 e dell’art. 25bis della legge regionale n.86 del 1983, curando gli aspetti legati alla promozione e alla verifica delle Misure di Conservazione e di gestione dei Siti della rete. L’attività di gestione diretta è affidata agli enti gestori dei Siti stessi, in buona parte coincidenti con aree protette regionali o nazionali. Dal 1996 ad oggi la Regione ha partecipato al cofinanziamento di diversi progetti Life Natura che hanno permesso di realizzare interventi di conservazione, gestione e miglioramento dello stato di conservazione di habitat e specie protetti e di comunicazione su Rete Natura 2000.

Beneficiari associati

Ente Regionale per i Servizi all'agricoltura e alle foreste

ERSAF, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, è un ente strumentale di Regione Lombardia istituito nel 2002 allo scopo di svolgere attività tecniche e promozionali per lo sviluppo dei settori agricolo, forestale e per il territorio rurale, in un’ottica di trasversalità, multifunzionalità ed integrazione. ERSAF è attivo principalmente nei seguenti settori: supporto al governo regionale per la programmazione e gestione delle politiche agricole, di pianificazione territoriale, di tutela delle risorse non rinnovabili e di protezione civile; sostegno allo sviluppo delle filiere strategiche agricole e agroalimentari; tutela del patrimonio boschivo e agroforestale. ERSAF gestisce direttamente 15 siti Natura 2000 in Lombardia e ha partecipato a 6 progetti finanziati dal Programma europeo LIFE negli ultimi 10 anni.

Carabinieri Forestali. L’assorbimento di funzioni e personale dell’ex Corpo Forestale dello Stato nell’Arma dei Carabinieri si è concluso il 1° gennaio 2017.  I Carabinieri Forestali sono specializzati nella tutela del patrimonio naturale e paesaggistico, nella prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e agroalimentare; hanno anche la gestione diretta di alcune proprietà dello Stato nonché la sorveglianza dei Parchi, delle Aree Naturali Protette e di 130 Riserve Naturali dello Stato. L’attività è mirata al contrasto dei reati ambientali soprattutto in alcuni ambiti quali la tutela del territorio montano e rurale, smaltimento illegale di rifiuti, abusivismo edilizio, tutela dei paesaggi e dei territori di particolare valore naturalistico, dell’acqua e dell’aria, della fauna e della flora. Esercitano le azioni di sorveglianza a livello nazionale sui siti RN2000 e sono autorità competente in Italia al rilascio di alcune certificazioni CITES e ai controlli di polizia svolgendo attività sul territorio nazionale nel controllo anche delle specie alloctone.

logo-lipu

Fondata nel 1965, la Lega Italiana Protezione Uccelli ha come fine statutario la tutela della natura, con particolare riferimento agli habitat naturali e agli uccelli selvatici. LIPU persegue i propri obiettivi attraverso la realizzazione di specifici progetti, la gestione di 30 tra oasi e riserve e di 12 Centri Recupero Fauna Selvatica, e con l’organizzazione di campagne educative e di sensibilizzazione. LIPU, che opera senza scopo di lucro, è un’associazione ambientalista, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, un ente morale riconosciuto dal Presidente della Repubblica, un ente accreditato di ricerca scientifica, un’associazione di volontariato, ed è partner italiano di BirdLife International – la prima rete mondiale di associazioni per la conservazione degli uccelli e della biodiversità – e membro della IUCN.

WWF Italia Onlus è stata fondata nel 1966, come organizzazione nazionale autonoma da WWF International, probabilmente la più importante organizzazione non governativa su tematiche ambientali al  mondo.

In Italia l’ONG è un ente morale riconosciuto da un decreto governativo (n.493 del 4 aprile 1974). Comprende attualmente circa 280.000 membri che possono partecipare attivamente alle attività “sul campo” dei progetti.

Le principali attività del WWF sono la gestione delle aree  protette, l’elaborazione di piani di azione  per specie e siti protetti, la gestione di progetti di  conservazione, attività di ufficio  legale sui temi della conservazione della natura, educazione ambientale.

Lo staff di Comunità Ambiente comprende naturalisti, biologi, architetti e giornalisti con esperienza specifica nel campo della conservazione della natura a livello comunitario, con particolare riferimento al processo di creazione della Rete Natura 2000, alla gestione di progetti naturalistici, alla valutazione di rapporti e documenti scientifici e amministrativi, inclusi i piani di gestione dei Siti Natura 2000. Tra i suoi principali clienti alcuni enti pubblici, come la Commissione Europea, il Ministero dell’Ambiente, le Province di Roma e Terni, il Comune di Firenze. La realizzazione di studi su specie ed ecosistemi e di progetti per l’identificazione dei Siti Natura 2000, permette a Comunità Ambiente di avere una conoscenza aggiornata riguardo ai problemi di pianificazione per la conservazione della natura.

Fondazione Lombardia per l’Ambiente svolge attività di ricerca, di formazione e di informazione che riguardano principalmente lo studio e la tutela della biodiversità e delle aree protette, lo studio delle problematiche connesse alla tutela dell’ambiente dall’inquinamento e la formazione e la divulgazione di una cultura dell’ambiente moderna e fondata scientificamente, supportata anche da proprie pubblicazioni editoriali. Da diversi anni il Settore Biodiversità e Aree Protette della Fondazione supporta le politiche regionali e locali sviluppando progetti di tutela di habitat e specie di interesse conservazionistico, orientati anche all’implementazione di Rete Natura 2000.

Cofinanziatori

Fondazione Cariplo

Fondazione Cariplo è una delle principali fondazioni di origine bancaria nel panorama italiano ed europeo ed è attiva nei settori della ricerca scientifica, arte e cultura, servizi alla persona e ambiente. La Fondazione agisce in base al principio di sussidiarietà che prevede di non sostituirsi ma di affiancare le organizzazioni della società civile che operano per il bene pubblico. Dalla sua fondazione nel 1991, Fondazione Cariplo ha finanziato più di 25000 progetti promossi da organizzazioni no profit, per un totale di circa 2,2 miliardi di euro erogati. Dal 2007 la Fondazione ha attivato il bando “Tutelare e valorizzare la biodiversità” tramite il quale sono stati finanziati numerosi interventi diretti e studi di fattibilità.

top